DECRETO RILANCIO ITALIA: TUTTE LE NOVITA’ DEL D.L. 34/2020 Novità in tema di lavoro dipendente

Art. 68 Modifiche all’articolo 19 Cura Italia in materia di trattamento ordinario di integrazione salariale e assegno ordinario

Potenziamento della Cig. I datori di lavoro possono presentare domanda per eventi riconducibili all’emergenza covid-19 per una durata di 9 settimane dal 23 febbraio al 31 agosto 2020. A queste si aggiungono 5 settimane per coloro che hanno già fruito delle 9 messe a disposizione, sempre per lo stesso periodo. È altresì riconosciuto un eventuale ulteriore periodo di durata massima di quattro settimane di trattamento di cui al presente comma per periodi decorrenti dal 1 settembre al 31 ottobre.

Per i datori di lavoro dei settori turismo, fiere e congressi e spettacolo, è possibile usufruire delle predette quattro settimane anche per periodi precedenti al 1° settembre.

Art. 69 modifiche all’art. 20 del Cura Italia le aziende che sono già in CIG straordinaria

Per le aziende che si trovano già in cassa integrazione straordinaria viene adeguato come sopra il periodo di accesso al trattamento salariale ordinario, che diventa di 9 settimane dal 23 febbraio al 31 agosto 2020. A queste si aggiungono 5 settimane per coloro che hanno già fruito delle 9 messe a disposizione, sempre per lo stesso periodo. È altresì riconosciuto un eventuale ulteriore periodo di durata massima di quattro settimane di trattamento di cui al presente comma per periodi decorrenti dal 1 settembre al 31 ottobre.

Art. 70 modifiche all’art. 22 Cura Italia in materia di Cassa integrazione in deroga

Anche la Cassa integrazione in deroga viene adeguata alle tempistiche degli articoli precedenti.

Art.72 Modifiche agli articoli 23 e 25 in materia di specifici

Il congedo speciale di 15 giorni per assistere a casa i figli di età non superiore a 12 anni (nessun limite di età per i figli disabili) già previsto dal Cura Italia viene prolungato a 30 giorni e la possibilità di fruirne fino al 31 luglio 2020.

E’ aumentato il limite massimo complessivo per l’acquisto di servizi di baby sitting (da 600 euro a 1200 euro) e tale bonus, in alternativa, può essere utilizzato direttamente dal richiedente per l’iscrizione ai servizi socio-educativi territoriali, ai centri con funzione educativa e ricreativa e ai servizi integrativi o innovativi per la prima infanzia. La fruizione di detto bonus è incompatibile con la fruizione del bonus asilo nido.

Art.76 Modifiche all’articolo 40 in materia di sospensione delle misure di condizionalità

Viene estesa da 2 a 4 mesi la sospensione delle misure di condizionalità per l’attribuzione di alcune prestazioni (es. reddito di cittadinanza, NASPI, DIS-COLL..)

Art. 80 Modifiche all’articolo 46 in materia di licenziamento

Viene portato a cinque mesi il termine entro il quale sono vietati i licenziamenti individuali per giustificato motivo oggettivo e collettivi e sono sospese le procedure dei licenziamenti collettivi e individuali per giustificato motivo oggettivo in corso.

Art.92 Disposizioni in materia di NASPI E DIS- COLL

Per coloro i quali le prestazioni previste da naspi e dis coll abbiano termine nel periodo compreso tra il 1° marzo 2020 e il 30 aprile 2020, la fruizione è prorogata di 2 mensilità a decorrere dal giorno di scadenza. A condizione che il percettore non sia beneficiario delle varie indennità da COVID-19 previste nel decreto-legge n. 18/2020 o nel presente decreto.

Art.93 Disposizione in materia di proroga o rinnovo di contratti a termine

E’ possibile rinnovare o prorogare fino al 30 agosto 2020 i contratti di lavoro subordinato a tempo determinato anche in assenza delle condizioni disciplinate dall’articolo 19, comma 1, del medesimo decreto legislativo n. 81 del 2015.

per scaricare il pdf clicca qui