DECRETO SOSTEGNI BIS – quarta parte

Iva nelle procedure concorsuali

È finalmente possibile emettere nota di variazione ex art 26 Dpr 633/72 a partire dalla data di apertura della procedura concorsuale, senza dover attendere l’esito della stessa, salvo poi effettuare una rettifica di segno opposto qualora il credito venga soddisfatto.

Parallelamente sorgerà il diritto alla detrazione dell’IVA, corrispondente alla variazione operata, a partire dalla data in cui il debitore è assoggettato alla procedura concorsuale.

Tali novità andranno applicate solo alle procedure concorsuali avviate dopo il 26 maggio 2021

Misure per il turismo e bonus alberghi

Sono stati stanziati ulteriori fondi a favore del settore del turismo e 150 milioni di euro per il sostegno delle agenzie di viaggio e dei tour operator, delle guide turistiche e delle imprese del settore.

È stato confermato il bonus vacanze, che si potrà usare anche nelle agenzie di viaggio e presso i tour operator.

È stato istituito presso il ministero dei Beni culturali un fondo da 50 milioni di euro per il rilancio delle città d’arte, in particolare dove si trovano siti riconosciuti dall’Unesco patrimonio mondiale dell’umanità. Le disposizioni attuative saranno stabilite con Decreto del Ministero del Turismo.

Misure per il settore tessile e della moda

Sono stati stanziati 95 milioni per il 2021 e 150 milioni per il 2022 per un credito d’imposta in favore del settore del tessile e della moda, della produzione calzaturiera e della pelletteria. I criteri per l’individuazione dei soggetti beneficiari andranno stabiliti con Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico da adottare entro 20 giorni dall’entrata in vigore del decreto.

Rinvio della plastic tax

L’entrata in vigore dell’imposta sul consumo dei manufatti con singolo impiego “MACSI” (cd plastic tax), che era fissata al 1° luglio 2021, è posticipata al 1° gennaio 2022.

Misure di sostegno al settore sportivo

  • Viene esteso al 2021 il credito d’imposta pari al 50% degli investimenti in campagne pubblicitarie incluse le sponsorizzazioni, nei confronti di società sportive professionistiche e dilettantistiche iscritte al registro CONI ed operanti in discipline ammesse ai Giochi Olimpici che svolgono attività sportiva giovanile.
  • Viene previsto un contributo a fondo perduto da riconoscere a ristoro delle spese sanitarie per l’effettuazione di test di diagnosi dell’infezione da COVID-19. Beneficiarie del contributo saranno le società sportive professionistiche e dilettantistiche. Con apposito decreto verranno stabilite le modalità ed i termini della presentazione delle richieste.
  • Viene incrementata di 180 milioni di euro per l’anno 2021 la dotazione del Fondo unico per il sostegno delle associazioni sportive e società dilettantistiche. Anche in questo caso un decreto stabilirà modalità e termini di presentazione delle richieste di erogazione dei contributi e le procedure di verifica e controllo.
  • Viene estesa al 31 dicembre 2021 la possibilità di prestare garanzia dello Stato a finanziamenti erogati dall’Istituto per il Credito Sportivo o da altri istituti bancari.

per scaricare il pdf clicca qui