DECRETO SOSTEGNI BIS – terza parte

Misure per l’accesso al credito e la liquidità delle imprese

  • E’ estesa fino al 31 dicembre 2021 la garanzia del Fondo PMI su finanziamenti a medio lungo termine. E’ inoltre aumentata la durata degli stessi da un minimo di 6 ad un massimo di 10 anni.
  • Viene prorogata al 31 dicembre 2021 la moratoria dei finanziamenti e dei leasing già ammessi per la sola quota capitale. Per ottenere la proroga è necessario far pervenire al soggetto finanziatore entro il 15 giugno 2021 apposita istanza. Lo studio è a disposizione per assistervi nella compilazione e presentazione della domanda.

Sospensione cartelle

Viene esteso al 30 giugno 2021 il periodo di sospensione di tutti i pagamenti relativi alle cartelle di pagamento.

I versamenti sospesi dovranno essere eseguiti in un’unica soluzione entro il 31 luglio 2021. Il pagamento sarà considerato tempestivo anche se effettuato entro il 2 agosto in quanto la scadenza cade di sabato.

Sono altresì congelate fino al 30 giugno 2021 le attività di notifica di nuove cartelle, degli altri atti di riscossione nonché delle procedure di riscossione, cautelari ed esecutive, che non potranno essere iscritte o rese operative fino alla fine del periodo di sospensione.

Super ACE per il 2021

Si intende incentivare la patrimonializzazione delle imprese nell’esercizio 2021.

Le variazioni in aumento del capitale proprio rispetto all’ammontare esistente al 31.12.2020 fruiscono di un rendimento nozionale del 15% (in luogo dell’1,3%). Gli incrementi di capitale proprio rilevano per l’intero ammontare dal primo giorno del periodo d’imposta, tralasciando quindi il criterio del pro rata temporis. L’incremento massimo rilevante è pari a 5 milioni di euro.

Esempio: ogni 1.000 euro versati o accantonati nella società produrranno per i soggetti IRES un beneficio fiscale di 36 euro (il 24% del 15%).

Per il 2021 alternativamente alla deduzione dalla base imponibile Ires/Irpef, l’Ace potrà essere fruita sotto forma di credito d’imposta.

Vista la straordinarietà dell’agevolazione, viene previsto un monitoraggio triennale degli apporti di capitale al fine di disincentivarne le successive riduzioni.

Estensione del limite alle compensazioni

Per l’anno 2021, il limite per l’utilizzo in compensazione “orizzontale” in F24 dei crediti fiscali e contributivi è stato innalzato a 2 milioni di euro, in luogo della soglia ordinaria di 700.000 euro (già incrementata a 1 milione di euro per il 2020).

Si precisa che la novità incide unicamente sull’importo utilizzabile in compensazione e non sulle regole che attengono le modalità di utilizzo, che rimangono ferme.

Fondo per esonero contributi previdenziali lavoratori autonomi

E’ stata confermata la possibilità, già preannunciata dall’INPS, di poter versare entro il prossimo 20 agosto le rate fisse di artigiani e commercianti in scadenza il 17 maggio scorso senza alcuna maggiorazione.

Agevolazioni acquisto prima casa per gli under 36

E’ prevista una nuova agevolazione per l’acquisto della “prima casa” di abitazione per i soggetti di età inferiore a 36 anni, con ISEE non superiore a 40.000 euro.

Dal punto di vista oggettivo deve trattarsi di “prime case” di abitazione, escluse quelle di categoria catastale A1 (abitazioni di tipo signorile), A8 (abitazioni in ville) e A9 (castelli, palazzi di eminenti pregi artistici o storici), da acquistarsi nel periodo compreso tra il 26 maggio 2021 e il 30 giugno 2022.

L’agevolazione consiste nell’esenzione dalle imposte d’atto (imposta di registro, ipotecaria e catastale) e, per gli atti imponibili IVA, nel riconoscimento di un credito d’imposta pari all’IVA corrisposta sull’acquisto. Inoltre i finanziamenti stipulati per l’acquisto, la costruzione o la ristrutturazione degli immobili agevolati, sono esenti da imposta sostitutiva.

Proroga riduzione degli oneri delle bollette elettriche

Viene prorogata anche per il periodo dal 1 al 31 luglio 2021 la riduzione degli oneri delle bollette elettriche per le imprese.

Le componenti tariffarie delle utenze elettriche, connesse in bassa tensione diverse dagli usi domestici, che saranno oggetto della riduzione, sono quelle identificate come “trasporto e gestione del contatore” e “oneri generali di sistema”.

Agevolazioni Tari

Sono stati stanziati 600 milioni di Euro per il 2021 per la concessione da parte dei Comuni di una riduzione della Tari, a favore delle categorie economiche interessate dalle chiusure obbligatorie o da restrizioni nell’esercizio dell’attività.

Entro 30 giorni dall’adozione del decreto il fondo andrà ripartito tra gli Enti interessati.

Spetterà ai Comuni determinare le modalità per l’eventuale presentazione della comunicazione di accesso alla riduzione da parte delle attività economiche beneficiarie.

per scaricare il pdf clicca qui